Giovedì 11 Giugno 2009

Questa sera (20.30) in Città Alta
la processione del Corpus Domini

Chiesa ipogea del Seminario diocesano, processione per le vie di Bergamo Alta e Cattedrale. Sono i tre luoghi che giovedì 11 giugno vedranno la celebrazione cittadina della solennità del Corpus Domini con il vescovo Francesco Beschi.

Questa festa vuole dichiarare pubblicamente che l’Eucaristia è il dono per eccellenza regalato da Gesù Cristo alla Chiesa e all’intera umanità. L’Eucaristia è il centro della vita cristiana e fonte della fede e dell’impegno nella città dell’uomo del credente di ogni epoca.

La solennità del Corpus Domini venne introdotta nel Duecento a Liegi in Belgio ed estesa a tutta la cristianità nel 1264 da Papa Urbano IV. In seguito venne introdotta la tradizionale processione che caratterizza la solennità e si diffusero le confraternite laicali per diffondere la devozione eucaristica nel popolo.

«La processione nella solennità del Corpo e Sangue di Nostro Signore Gesù Cristo - sottolinea monsignor Lino Belotti, vicario generale e vescovo ausiliare emerito di Bergamo - si distingue tra le processioni eucaristiche per importanza e per significato nella vita pastorale delle parrocchie e della città intera, quale segno della fede e dell’adorazione del popolo verso l’Eucaristia».

Questo il programma della solennità. L’appuntamento è alle 20,30 per la solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Francesco Beschi nella chiesa ipogea del Seminario, seguita alla 21,30 dalla processione per le vie Arena, Salvecchio, Colleoni e Piazza Vecchia, per confluire in Cattedrale dove si terrà la solenne benedizione eucaristica.

L’Ufficio liturgico diocesano ricorda a sacerdoti e religiosi invitati di trovarsi alle 20.10 in chiesa ipogea portando amitto, camice e cingolo (qui indosseranno stola e casula). Gli altri sacerdoti, portando amitto, camice, cingolo e stola bianca, riuniranno alla stessa ora nei posti assegnati. Quelli che non celebreranno si disporranno, con abito talare e cotta, nella zona riservata.

È raccomandabile che i fanciulli e i ragazzi che hanno ricevuto o riceveranno il Sacramento della Prima Comunione e della Cresima partecipino alla solennità del Corpus Domini con i loro catechisti: dovranno trovarsi in chiesa ipogea alle 20.15 nei posti assegnati.

In caso di maltempo non si terrà la Processione e la Messa si prolungherà con l’adorazione eucaristica, per concludersi con la benedizione eucaristica nella stessa chiesa ipogea.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata