Venerdì 12 Giugno 2009

«Difendi anche tu il latte Bg»
In città le firme per la petizione

«Lo sai che in provincia di Bergamo nei primi 4 mesi dell'anno sono stati importati dall'estero (soprattutto dai Paesi dell'Europa dell'Est) 1.500 tonnellate di formaggi e cagliate, 1.600 tonnellate di latte e 900 tonnellate di crema di burro». La domanda è della Coldiretti Bergamo che in piazza Pontida (venerdì dalle 9 alle 13) e in piazzale degli Alpini (dalle 14 alle 18) ha organizzato un gazebo per raccogliere firme per la petizione a sostegno del latte italiano.

Perché - spiega sempre Coldiretti - intanto «un litro di latte fresco bergamasco viene pagato al produttore solo 0,30 euro al litro e le nostre stalle sono costrette a chiudere»

Per questo Coldiretti Bergamo chiede - ed è lo scopo della petizione che si chiede ai cittadini di firmare - un'etichetta trasperente che identifichi con sicurezza e semplicità l'origine dei prodotti agricoli e agroalimentari, ma «chiede anche con forza che sugli scaffali dei supermercati vengano tenuti separati prodotti italiani da quelli importati».

Tutte le firme raccolte verranno inviate ai centri della grande distribuzione organizzata presenti in provincia di Bergamo.

r.clemente

© riproduzione riservata