Giovedì 18 Giugno 2009

«Ponti di pace con la Terra Santa»
La scuola va a Gerusalemme

Da 30 giugno al 5 luglio viaggio in Palestina per far partire la prima fase del progetto di scambio scolastico “Ponti di Pace tra Bergamo e la Terra Santa” ideato dall’Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo (ex Provveditorato agli Studi – www.istruzione.bergamo.it) grazie anche alla collaborazione con la Custodia di Terra Santa e, in particolare, con il Custode Padre Pierbattista Pizzaballa.

Il progetto vede anche la collaborazione e il sostegno della Provincia di Bergamo e della Banca di Credito Cooperativo di Treviglio, e ha il patrocinio dell’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica (ex Irre Lombardia).

La delegazione orobica sarà guidata da Luigi Roffia, dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo e comprende un pool di dirigenti scolastici e di docenti per un totale di otto persone. E’ stato istituito un gruppo di progetto proprio per la realizzazione di questo viaggio esplorativo e il successivo coinvolgimento delle scuole. La Terra Santa, quindi, viene intesa come una grande aula dove le nostre ragazze e i nostri ragazzi possono imparare davvero molto.

“Si tratta di un’importante occasione per affrontare tematiche antiche, ma anche avvenimenti della storia del secolo scorso e questioni contemporanee ancora aperte - spiega Luigi Roffia, dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo –. I principali obiettivi di questo innovativo progetto sono far conoscere, oltre gli stereotipi e i pregiudizi ideologici, la realtà socio-politica di Israele e Palestina, e creare le condizioni per scambi, gemellaggi, gite scolastiche con meta Gerusalemme, dove gli studenti possono riflettere sul significato delle tre religioni monoteiste, sulla Shoah del popolo di Israele, sulla convivenza possibile fra Israeliani e Palestinesi”.

Il viaggio è la prima tappa del progetto che prevede anche un breve percorso di formazione per docenti e studenti (tra settembre e ottobre 2009); uno scambio a distanza di riflessioni, domande, lavori didattici su temi e parole chiave (pace, diritti, lavoro, diritto allo studio, …) tra scuole bergamasche e partner di Israele e Palestina, compresa un’eventuale visita degli insegnanti stranieri; un viaggio studio in Palestina per un gruppo di docenti e di studenti delle scuole bergamasche, e di rappresentanti delle istituzioni coinvolte (tra novembre 2009 e marzo 2010); un gemellaggio tra scuole e istituti italiani e israelo-palestinesi (entro giugno 2010); un seminario per la condivisione del percorso aperto a tutte le scuole ed alle realtà territoriali

Le tappe del viaggio (30 giugno / 5 luglio 2009)
Primo giorno A Gerusalemme visita e incontro con Padre Pierbattista Pizzaballa, Custode di Terra Santa. Visita alla Old City e ad alcune scuole gestite dai Padri Francescani. Cena presso una famiglia araba cristiana

Secondo giorno Trasferimento a Betlemme. Visita al Caritas Baby Hospital e incontro con Suor Donatella, al campo profughi di Deeheshe e al Juthouruna Youth Forum. Incontro con Charlie Abou Saada. Trasferimento a Nevè Shalom/Wahat al Salam. Visita del villaggio dove ebrei e palestinesi cercano di vivere insieme. Incontro con Abdessalam Najjar, portavoce del villaggio. Incontro con alcuni insegnanti della scuola. Al termine, trasferimento a Taybeh. Incontro con don Raed, parroco dell'ultimo villaggio interamente cristiano della Palestina. Visita del villaggio e della scuola

Terzo giorno Trasferimento a Gerico. In taxi verso il Monastero di San Giorgio in Kotziba. Visita al luogo e, a piedi, nel deserto, verso Gerico. Trasferimento a Gerusalemme. Visita a Yad Vashem, la collina della memoria

Quarto giorno Visita di Gerusalemme: Monte degli Ulivi (Grotta del Pater, Dominus Flevit, Tomba di Maria, Getsemani). Quindi visita al Monte Sion passando per il quartiere armeno

Quinto giorno Trasferimento a Masada e visita alla fortezza costruita da Erode il grande. Al termine, sosta a Qumran e visita degli scavi. Trasferimento a Gerusalemme e visita della città.

Sesto giorno Mattina dedicata alla visita dei luoghi significativi dei tre monoteismi: la Spianata del Tempio con le due celebri moschee musulmane, il Muro e la Basilica del Santo Sepolcro. Visita al quartiere ebraico.

a.ceresoli

© riproduzione riservata