G8: sospeso il trattato di Schengen
Rallentamenti a Orio, ma senza disagi

G8: sospeso il trattato di Schengen Rallentamenti a Orio, ma senza disagi

La sospensione del trattato di Schengen, in occasione del G8 che si terrà a L'Aquila dall'8 al 10 luglio, ha prodotto rallentamenti anche nello scalo bergamasco di Orio al Serio. L'hanno segnalato i viaggiatori: oltre ai controlli in uscita, sono stati allestiti due capannoni - uno per i cittadini comunitari, uno per coloro che provengono da Paesi fuori dall'area Schengen - dove si stanno svolgendo i controlli per entrambi i gruppi di viaggiatori.

In generale, comunque, la sospensione non ha finora prodotto significativi rallentamenti nel traffico aereo e nei valichi stradali in Lombardia. La Sea, la società che gestisce gli scali lombardi, fa sapere che il nuovo provvedimento non sta causando particolari disagi. Sul sito della società si invitano comunque i passeggeri che utilizzeranno l'aereo tra oggi e il 15 luglio «a recarsi in aeroporto con congruo anticipo in modo da non incorrere in eventuali ritardi determinati dalla reintroduzione del controllo dei documenti di identità». Traffico in linea con la media stagionale anche nei valichi autostradali al confine con la Svizzera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA