Giovedì 02 Luglio 2009

Una superstite bergamasca
racconta quella notte d'inferno

Si chiama Maria Antonietta Lemmi e la notte tra lunedì e martedì ha visto consumarsi davanti ai propri occhi la tragedia di Viareggio. La donna, originaria della Garfagnana, da sei anni vive a Viareggio in un'abitazione che si affaccia sul luogo del disastro dopo aver vissuto per quarant'anni a Bergamo, dove invece vive ancora la figlia maggiore.

Lunedì a tarda sera, rientrando a casa dopo una serata trascorsa con amici, ha visto l'esplosione del vagone ferroviario e l'incendio che ne è scoppiato.

Le fiamme sono arrivate fino alla sua camera da letto, incendiando le tende, per poi spegnersi del tutto fortunatamente.

"Mi sento una miracolata" ha raccontato ai microfoni di Bergamo Tv, in un'intervista raccolta da Paola Abrate.

Ascolta l'intervista allegata alla notizia

a.ceresoli

© riproduzione riservata