Venerdì 03 Luglio 2009

La lettera: «rumore libero e inquinamento non definibile»

Spett.le Redazione,
perchè, in merito all'aereoporto di Orio, non scrivete anche che da un bel po' di tempo a questa parte è diventata una regola il fatto che ci siano decolli fino a mezzanotte ed oltre, mentre l'impegno preso da Sacbo è quello di rendere questi "sforamenti" dalle ore 23,00 solo degli eventi eccezionali?

Solo crescita indiscriminata, rumore libero ed inquinamento "non definibile"?
Regole proprio zero?
E questo sarebbe l'aereoporto "dei bergamaschi"? Il nostro fiore all'occhiello?
E la Vostra linea editoriale continua ad essere quella di ignorare tutto quanto? E continuare a definirvi "il giornale dei bergamaschi"?
Saluti.
Claudio Oberti

a.ceresoli

© riproduzione riservata