Martedì 07 Luglio 2009

Temporale: i danni sono ingenti
Frazioni isolate, colture rovinate

Allagamenti in varie zone della provincia, che hanno interessato abitazioni e strade, qualche piccola frana e traffico in tilt praticamente ovunque. Sono le conseguenze del forte temporale con raffiche di vento che si è abbattuto sulla Bergamasca. La forte pioggia anche abbassato la temperatura fino a 18 gradi in città.

Si è cominciato intorno alle 4 nelle valli: a Zogno i tombini hanno fatto fatica a smaltire l'acqua; a Serina e Cornalba, dove è caduta tanta grandine da imbiancare il paese (20 cm di spessore), allagata la provinciale e una piccola frana, si è reso necessario l'intervento di ruspe per pulire strade. Sgomberata una casa occupata da quattro persone, che hanno trovato sistemazione da parenti, scoppiati lunghi tratti di fognatura: in via Bonaldi, Tiraboschi, Roma e Milano (200 metri da ricostruire). Danni ai vialetti del cimitero. Stessa situazione, con smottamenti in zona Valborgo, anche a Dossena, mentre a Bariano s'è allagato il sottopasso ferroviario.

Due frazioni di San Giovanni Bianco sono rimaste isolate, a causa di uno smottamento di pochi metri cubi sulla strada. Disagi per una ventina di persone in località Grumo e Bosco: interrotta la strada a causa di una frana, si cercherà di intervenire in tempi brevi. A San Gallo, sempre a San Giovanni Bianco, cinque famiglie di un condominio sono state evacuate a scopo precauzionale per uno smottamento di un pendio. Piccoli smottamenti in località Palazzo  tra la contrada Grabbia e San Pietro d'Orzio: inclinato un grosso palo dell'energia elettrica. Esondato un torrentello a Fuipiano, allagate alcune cantine. Sulla provinciale 27 qualche smottamento.

Tantissime le chiamate ai vigili del fuoco e alle forze dell'ordine: interventi a Gandosso e Ciserano, poi a Brignano e Castel Rozzone per il rischio di esondazioni, e ancora a Treviglio (allagato il sottopasso della stazione, con i pendolari cui sono stati prestati stivali per passare) e Zingonia.

A Bergamo allagati gli scantinati degli Ospedali Riuniti: largo Barozzi, di fronte all'ospedale, si è allagato come non accadeva da tempo, tanto che è stato necessario modificare la circolazione per far passare anche le ambulanze. Problemi anche al parcheggio nei pressi delle piscine Italcementi: l'acqua ha scavato due buche che non consentono il passaggio e la zona è stata transennata. Bloccata via Costituzione in direzione ospedale. Scantinati allagati anche in via Sylva per una raoggia tracimata. Ancora un piccolo smottamento al parcheggio in costruzione alla Fara.

Per quanto riguarda il traffico, in tilt l'asse interurbano, code interminabili dalla rotonda Locatelli (Curno) a largo Tironi (Bergamo) dove sono in corso i lavori del teleriscaldamento. Rallentamenti anche lungo l'autostrada.

Danni anche alle colture. Nella Bergamasca, alcune violente grandinate hanno colpito il mais che si trova nel periodo delicato della fioritura e questo comprometterà la produzione. Numerosi ettari di campi e serre di ortaggi sono allagati e si guarda con preoccupazione ai vigneti perché, se la pioggia dovesse continuare, gli acini rischierebbero di ingrossarsi troppo e di rompersi.

r.clemente

© riproduzione riservata