Mercoledì 08 Luglio 2009

Si contano i danni del maltempo
Val Brembana, restano gli sfollati

È decisamente migliorata in Valle Brembana la situazione dopo il nubifragio della tarda notte di lunedì e della prima mattinata di martedì, pur se nella tarda serata di martedì la valle è stata nuovamente interessata da un breve temporale. Restano ancora abitazioni evacuate a San Giovanni Bianco e a Serina, ma non ci sono più abitati in stato di isolamento.

La situazione più pesante era quella di SAN GIOVANNI BIANCO dove otto persone non possono ancora rientrare nelle proprie abitazioni, il condominio "Colonia", in zona Santuario. Sette persone hanno trovato sistemazione da alcuni parenti ed uno è ospitato in un albergo del paese, mentre cinque villeggianti hanno fatto ritorno alle proprie residenze. Al momento non è possibile ipotizzare i tempi di rientro nelle abitazioni. Preoccupa infatti la situazione di dissesto del pendio soprastante l'ex colonia. Ai primi sopralluoghi di martedì ne sono stati eseguiti altri anche mercoledì, effettuati dall'ing. Alberto Frassoni che si è riservato di produrre un documento nella giornata di giovedì. Pare fin da ora che il problema non sia di semplice soluzione sia in termini tecnici sia in termini economici.

Si è intanto decisa la costruzione di un argine provvisorio lungo il tratto di strada a rischio cedimento tra la località Grabbia e San Pietro d'Orzio.

Infine sono tornate agibili le due strade interrotte per il Grumo ed il Bosco così come quella per San Gallo.


A SERINA resta un'abitazione evacuata in via Tridentina con una famiglia di quattro persone che hanno trovato sistemazione da alcuni parenti. Sono in via di verifica i danni derivati da frane e smottamenti vari diffusi sul territorio comunale. Preoccupano invece altre due situazioni emerse nel pomeriggio, a valle dell'abitato, in zona piazzola ecologica: un ponticello crollato sul torrente Serina che collega due rustici alla strada provinciale, e uno smottamento nel pendio nel quale corre il collettore primario di fognatura del paese, rimasto scoperto per un buon tratto.

Infine è stata ripristinato completamente il transito delle strade comunali delle contrade Bretta e Valborgo di Dossena.

a.ceresoli

© riproduzione riservata