Martedì 07 Luglio 2009

Fugge contromano sull'auto
rubata: 3 incidenti, 4 i feriti

Ha causato tre incidenti, ha mandato in ospedale quattro persone, fra le quali due carabinieri, e ha messo a rischio l'incolumità di decine di automobilisti percorrendo contromano strade e rotonde per sfuggire alla cattura. Il protagonista è un marocchino di 27 anni che, dopo un rocambolesco inseguimento è stato bloccato dai carabinieri di Brembate e Romano di Lombardia.

Tutto è avvenuto la notte scorsa, intorno alle 22: la centrale operativa dei carabinieri di Treviglio ha diramato le ricerche di un'auto rubata che era stata segnalata poco prima a Verdellino. I due carabinieri della pattuglia di Brembate si sono allora recati nelle adiacenze di un kebab del paese, spesso frequentato dal 27enne, immaginando che potesse essere proprio lui il conducente dell'auto rubata, in quanto ormai noto per utilizzare autovetture rubate.

Proprio nei pressi del locale i carabinieri hanno intercettato il malvivente, in compagnia di un connazionale, che alla vista dei militari si dava a precipitosa fuga dirigendosi in direzione del centro commerciale. Il marocchino, per evitare di essere bloccato, non ha esitato a percorrere la strada contromano, mettendo in serio pericolo la circolazione stradale. Si è scontrato violentemente con due veicoli, e i due automobilisti hanno riportato lesioni per le quali sono stati accompagnati all'ospedale di Zingonia: si tratta di due uomini di 50 e 33 anni, rispettivamente di Brembate e Bottanuco, che hanno riportato ferite guaribili in una settimana.

La fuga è continuata fino al rondò della Q8 di Brembate: nei pressi del centro commerciale, il veicolo dei fuggitivi ha imboccato la rotonda contromano, poi si è diretto volontariamente contro l'auto dei militari che la stavano percorrendo nel giusto senso di marcia.

Il marocchino ha poi fatto retromarcia ed è ripartito verso il casello autostradale di Capriate: uno dei carabinieri, che nel frattempo era sceso dal mezzo, ha afferrato uno dei due malviventi, ma ha poi dovuto desistere per evitare di essere trascinato via.

Anche i due carabinieri di Brembate sono stati accompagnati in ospedale a Zingonia: il più grave aveva battuto violentemente la testa, riportando una ferita al cuio capelluto (10 giorni di prognosi); l'altro ha invece riportato solo qualche graffio (2 giorni).

Gravi danni invece all'auto di pattuglia. L'inseguimento dei fuggitivi è poi durato per molto tempo, e ha coinvolto altre pattuglie dei carabinieri di Bergamo; fino a quando gli stanieri, intorno alla mezzanotte, dopo essersi spostati da Bonate Sotto a Seriate, e poi a Gorlago, sono riusciti a far perdere le tracce.

Verso l'1 però sono stati di nuovo intercettati da una pattuglia dei carabinieri di Romano a Cortenuova, nei pressi del Cosmopolitan: questa volta i militari sono riusciti a bloccare i due stranieri.

Il 27enne è stato accompagnato in carcere e denunciato anche per guida senza patente: insieme al suo connazionale e stato denunciatoanche per resistenza a pubblico ufficaile e danneggiamento.

Il protagonista è noto alle forze dell'ordine per furto, ricettazione, stupefacenti. Solo ultimamente era stato denunciato per rapina dalla stazione carabinieri di Zingonia, poi era stato arrestato nelle scorse settimane dai carabinieri di Capriate e rimesso in libertà dopo il rito direttissimo. Pochi giorni orsono era statocontrollato dai carabinieri di Treviglio, perché alla guida di un'altra auto rubata ed era stato denunciato per ricettazione.

a.ceresoli

© riproduzione riservata