Sabato 11 Luglio 2009

Violenta giovane conosciuta sul Web
Marocchino di Urgnano in carcere

Si trova in carcere, in stato di fermo, il marocchino di 22 anni residente a Urgnano e sottoposto a fermo dalla polizia di Bergamo con l'accusa di violenza sessuale.
L'uomo è stato denunciato da una giovane coetanea di Sondrio: i due si erano conosciuti nei giorni scorsi attraverso Internet e di erano dati appuntamento alla stazione ferroviaria di Bergamo venerdì 10 luglio. Il marocchino, che via Web si era spacciato per italiano, avrebbe portato la giovane, secondo la testimonianza di quest'ultima, in un appartamento in provincia di Brescia, a Leno, e qui l'avrebbe violentata ripetutamente.

La ragazza, riportata in serata alla stazione di Brescia, avrebbe raggiunto Bergamo in treno, chiamando poi il 113 alla stazione e raccontando le violenze subite. Poi è stata portata ai Riuniti per una visita. Da Internet e dal numero di cellulare, la squadra mobile di Bergamo ha rintracciato il 22enne a Urgnano, nella sua abitazione. Il ragazzo è stato trasferito in carcere, in stato di fermo.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata