Casa vuota per le vacanze
Qualche consiglio anti-ladro

Casa vuota per le vacanze Qualche consiglio anti-ladro

Si parte per le vacanze, la città si svuota e anche andare al lago la domenica diventa rischioso. Con l'estate la paura dei ladri cresce, una sorta di incubo estivo che, come da tradizione, fa crescere le richieste di impianti di sicurezza e vigilanza. Si sa, nei mesi caldi le abitazioni diventano facile preda e così i bergamaschi si «blindano» nel senso vero del termine: porte metalliche, forzieri e cassette di sicurezza nascosti dietro i quadri e negli armadi, impianti d'allarme ma anche collegamenti a corpi di vigilanza privati.
Da qui la necessità di sfruttare linee più protette, di attivare telecamere e soprattutto di organizzarsi in tempo con casseforti, porte blindate e impianti di qualità.

Senza dimenticare che i sistemi di sicurezza si sono fatti sempre più sofisticati: da allarmi perimetrali o volumetrici a chi predilige apparecchiature alla «grande fratello» con webcam collegate al cellulare che permettono di monitorare la propria abitazione 24 ore su 24. Con qualche consiglio pratico che non guasta mai: non «pubblicizzare» troppo la dipartita vacanziera, far ritirare la posta e trasferire le chiamate dal telefono di casa al cellulare. Senza dimenticare di lasciare le chiavi a qualcuno di fidato per una capatina ogni tanto: con la scusa di innaffiare i fiori o arieggiare la casa, l'incubo ladri può apparire meno pressante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA