Martedì 04 Agosto 2009

«Dalmine, caserma dei pompieri
presto pienamente operativa»

Il distaccamento dei vigili del fuoco di Dalmine diventerà nel giro di qualche settimana pienamente operativo, risolvendo l'annoso problema della carenza di organico. Ad annunciarlo è il parlamentare orobico del Pdl Gregorio Fontana, che ha ricevuto la notizia il 4 agosto dal sottosegretario del Viminale Nitto Palma. «Sono particolarmente soddisfatto perché, dopo oltre tre anni di battaglie, tante promesse e delusioni, oggi grazie all’assegnazione, da parte del Ministero dell’Interno, delle unità necessarie, il distaccamento dei Vigili del Fuoco di Dalmine potrà assicurare un servizio completo e continuativo», è il commento di Fontana.

Una nota del ministero dell'Interno annuncia infatti che «per effetto della rimodulazione della pianta organica del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Bergamo e dell’assegnazione a quella sede di nuove unità operative, già dalle prossime settimane potrà essere assicurata la continuità di funzionamento del Distaccamento di Dalmine».

«In occasione delle esequie del vigile del Fuoco Marco Cavagna (morto per infarto mentre portava soccorso alle popolazioni terremotate in Abruzzo, ndr) – prosegue Fontana - il sottosegretario Palma era venuto proprio a Dalmine e in quell’occasione aveva assunto l’impegno di risolvere l’annosa questione della caserma di Dalmine. Successivamente anche, insieme al sindaco di Dalmine Claudia Terzi, abbiamo in più occasioni sollecitato il governo, seguendo passo passo con determinazione l’iter della vicenda fino ad arrivare alla buona notizia di oggi. Abbiamo fatto squadra e vediamo con soddisfazione che i risultati sono arrivati».

Un risultato tanto più importante se si considera che la caserma si trova in un'area caratterizzata da un'alta concentrazione di impianti industriali, dalla vicinanza all'autostrada A4 e da una intensa densità di popolazione nella zona.

f.morandi

© riproduzione riservata