Terremotati, da via Tasso
un forno per il campo di Paganica

Terremotati, da via Tasso un forno per il campo di Paganica

Un nuovo forno per la cucina dei terremotati di Paganica. A quattro mesi dalla scossa che ha sconvolto l’Abruzzo, i volontari della Protezione civile di Bergamo sono ancora al lavoro per contribuire a rendere meno difficoltosa la quotidianità delle molte persone che ancora vivono nei campi di accoglienza.

Tra le ultime novità c'è l'acquisto, deciso dalla Provincia di Bergamo, di un nuovo forno (del valore di 21mila euro), che ha ulteriormente arricchito la dotazione della ben fornita cucina attiva nel campo Paganica 5 San Giustino dallo scorso maggio.

Nella cucina da campo, data in custodia e gestita dal gruppo comunale di Fonteno, lavorano 28 addetti che provengono a turno di settimana in settimana dai vari gruppi di Protezione civile bergamaschi, preparando 700 pasti giornalieri.

«La Provincia di Bergamo e i bergamaschi non si sono dimenticati degli abruzzesi e della tragedia che li ha duramente messi alla prova – commenta l’assessore alla Protezione civile Fausto Carrara –. Subito dopo il terremoto le famiglie colpite erano al centro dell’attenzione di tutti, e la loro più grande paura era quella di essere a poco a poco dimenticati. Noi possiamo dire che i cittadini della provincia di Bergamo non si sono dimenticati di loro, e questo grazie alla straordinaria generosità dei nostri volontari, la cui professionalità, disponibilità e umanità ha strappato tanti sorrisi e consensi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA