Giovedì 06 Agosto 2009

Parcheggi nel centro di Lovere
La sera non si paga più il pedaggio

Quando era in minoranza, «L’Ago di Lovere» aveva giudicato in maniera estremamente negativa e contestato duramente il piano parcheggi che la precedente amministrazione aveva avviato: a pagamento la maggior parte degli stalli e gestione affidata alla ditta cremasca «Sky Park».

Ora che «L’Ago di Lovere», con il sindaco Giovanni Guizzetti, guida la cittadina dell’alto Sebino, la nuova amministrazione comunale ha tracciato una prima e sostanziale linea di differenziazione rispetto al precedente mandato di «Viva Lovere»: l’ultimo Consiglio comunale ha approvato, con i voti della maggioranza e l’astensione delle minoranze («Rifondazione comunista» e «Per il bene comune»), profonde modifiche allo stesso piano parcheggi.

Dallo scorso fine settimana è stato infatti eliminato completamente e definitivamente il pagamento serale, dalle 20 alle 24, su tutti i 602 parcheggi delimitati dalle strisce blu, provvedimento che era scattato all’inizio di giugno; eliminati 151 parcheggi a pagamento, di cui novanta in piazzale Marconi (trasformati in 44 liberi e 46 a disco orario fino a due ore), trentasei in piazzale Marinai d’Italia (trasformati in disco orario fino a due ore) e venticinque nella zona «Canottieri» e piscine comunali (trasformati in disco orario fino a quattro ore). Dall’inizio di questa settimana, infine, nella zona di piazzale Bonomelli, dove non c’erano le strisce blu, sono a pagamento otto parcheggi per favorire la turnazione della sosta di chi lascia la propria auto in questa zona per raggiungere gli uffici del distretto socio-sanitario o della posta.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata