Giovedì 06 Agosto 2009

Bergamasco bloccato in montagna
dalla foschia con una gamba rotta

Ha trascorso la notte con la gamba rotta in un rifugio di montagna. La brutta avventura è toccata a un bergamasco di 47 anni di Endine Gaiano. L'elicottero che doveva portarlo a valle mercoledì sera, 5 agosto, non ha potuto infatti levarsi in volo per colpa della foschia che era presente in quota. Il ferito era con un gruppo di sei escursionisti.

Si era fatto male lungo il Sentiero IV Luglio, tra Aprica e Santicolo, noto per la corsa in montagna che si svolge ogni anno la prima domenica di luglio. L'uomo fortunatamente non era solo: i compagni di escursione hanno così potuto chiedere aiuto e stargli accanto fino all'arrivo dei soccorritori.

Poi, viste le condizioni meteo, il ferito ha trascorso la notte al rifugio Torsoleto, assistito da una squadra di soccorritori, in attesa dell'alba per il trasporto in elicottero fino all'ospedale.

Stamattina il recupero con l'elicottero del 118 di Brescia, che ha dovuto attendere il miglioramento delle condizioni di visibilità. La squadra di tecnici e soccorritori che aveva prestato assistenza stanotte è invece rientrata alle 10 a piedi.

r.clemente

© riproduzione riservata