Sabato 08 Agosto 2009

Verdello, ancora polemica sui parcheggi
Il Comune: rilanciamo il commercio

I parcheggi nel centro di Verdello tengono alta la polemica e lo stesso sindaco Luciano Albani interviene dopo le manifestazioni di contestazione delle scorse settimane. «Prima impegniamoci a far crescere il commercio nel centro storico - ribatte il primo cittadino leghista -. Poi sarò io il primo, non solo a vietare che si parcheggi in queste vie, ma a chiudere completamente il centro al traffico».

La lista di minoranza «Verdello di tutti», che vede in prima fila anche l’ex sindaco Tiziano Agostinelli, per dire no ai parcheggi a fine luglio era arrivata ad organizzare anche una fiaccolata. Per il primo cittadino però tale manifestazione «un po’ esagerata» è stata «in realtà organizzata dalla minoranza soltanto per dimostrare di essere ancora viva».

I dieci nuovi parcheggi nel centro storico sono stati ricavati in spazi ben determinati: tre in via Cernaia, due in via Daminelli, due in via Magenta e infine tre nella centrale piazza Grassi. Tale piazza era stata riqualificata e inaugurata lo scorso 25 aprile dalla precedente amministrazione. La lista «Verdello di tutti» ha considerato quindi uno sfregio la decisione del primo cittadino di permettere che si parcheggi sopra il suo nuovo porfido «trasformandola così – aveva affermato l’ex sindaco Agostinelli – da salotto a garage».

La piazza è attraversata da una via aperta al traffico. I tre nuovi parcheggi non sono stati in realtà ricavati sulla parte, molto ampia, che costeggia la chiesa parrocchiale e sulla quale è rimasto il divieto di parcheggio. Bensì sulla parte opposta dove si trova solo il passaggio pedonale ed esercizi commerciali. «Non capisco quindi – afferma il sindaco Albani – come la creazione di questi tre parcheggi possa deturparla». Per il primo cittadino è invece certo che i lavori di riqualificazione a cui è stata sottoposta, e che hanno limitato per lungo tempo la circolazione stradale, hanno depresso gli esercizi commerciali del centro storico. «È quindi venuto il momento di aiutarli e non certo di porre limitazioni».

Proprio per rilanciare il commercio i nuovi parcheggi saranno a disco orario ni giorni feriali dalle 7 alle 20. Inoltre, insieme a Boltiere, Ciserano, Verdellino e Osio Sotto, il Comune ha partecipato a un bando regionale per i distretti del commercio: obbiettivo ottenere 500 mila euro di finanziamenti (Comuni e commercianti aderenti dovranno aggiungerne altri 500 mila) per il rilancio dei negozi dei rispettivi centri storici (i fondi saranno destinati alla sistemazione di facciate e vetrine).

fa.tinaglia

© riproduzione riservata