Martedì 11 Agosto 2009

Moto si schianta contro un'auto
giovane e anziano morti sul colpo

L'impatto è stato violentissimo, tanto da proiettare l'auto e la moto a diversi metri di distanza, in un fossato che corre parallelo alla strada. Per i due conducenti coinvolti non c'è stato nulla da fare: Danilo Ferrari, 81 anni, di Urgnano, e Stefano Polloni, 25, di Masano (frazione di Caravaggio), sono morti sul colpo.

Il primo era alla guida di una Fiat Punto, il secondo di una motocicletta Kawasaki. Il tragico incidente martedì sera a Brignano Gera d'Adda, nei pressi della stazione ecologica, all'incrocio fra la strada provinciale 128 che conduce verso Castel Liteggio (frazione di Cologno al Serio) e via Spirano.

Allo schianto ha assistito, pur in lontananza, un amico del motociclista, che in sella ad un'altra moto stava sopraggiungendo, distanziato di qualche centinaio di metri. È stato lui il primo a fermarsi e prestare soccorso ai coinvolti nello schianto.

Mancava soltanto una manciata di minuti alle 21 quando si è verificato lo scontro mortale. Danilo Ferrari, pensionato di Urgnano, era al volante della sua Fiat Punto, mentre Stefano Polloni era in sella a una potente Kawasaki Ninja verde. Secondo una prima e sommaria ricostruzione dei fatti, la Fiat Punto stava percorrendo via Spirano, da Nord verso Sud, ovvero da Spirano in direzione del centro abitato di Brignano.

Giunto all'incrocio, superando lo stop, l'anziano si sarebbe immesso sulla provinciale, probabilmente per attraversarla - sono le prime ipotesi - e dirigersi verso il centro di Brignano. Nel momento in cui la Punto impegnava l'incrocio, però, da Cologno sopraggiungeva la Kawasaki Ninja di Stefano Polloni. L'impatto è stato tremendo: la moto è finita in pieno contro la fiancata sinistra della macchina, proprio contro la portiera del conducente.

La macchina e la moto, data la forza dell'urto, sono finite entrambe a una decina di metri di distanza, in un fosso che corre parallelo alla strada. La moto si è conficcata nella carrozzeria dell'utilitaria. Il corpo del motociclista è finito schiacciato sotto la Kawasaki. L'automobilista, invece, è rimasto incastrato fra le lamiere contorte dell'abitacolo della Punto e ci sono volute ore per estrarlo.

a.ceresoli

© riproduzione riservata