Giovedì 20 Agosto 2009

Ladri maldestri, prima si tagliano
poi finiscono contro un muro

Ladri sicuramente maldestri quelli che nella notte fra mercoledì e giovedì, intorno all'1,45 del mattino, hanno assaltato la tabaccheria di piazza San Michele, ad Arcene. Prima uno di loro si è tagliato con la vetrina, poi i malviventi hanno dovuto abbandonare il bottino più «ghiotto», infine durante la fuga si sono schiantati contro un muro.

Erano in tre, almeno stando al racconto di un'uomo che li ha visti scappare a piedi dopo l'urto contro il muro di una villetta all'incrocio fra via Papa Giovanni e via Massadri. Poco prima delle 2 hanno lanciato una Ford Escort contro la tabaccheria, abbattendo la saracinesca e la vetrina. Miravano probabilmente ai soldi contenuti nei videopoker: ma, quando hanno tentato di portare via le due macchinette, hanno scoperto che erano legate insieme con catene e lucchetti.

Così non sono passate attraverso il varco nella saracinesca abbattuta: inoltre uno dei ladri, nel tentativo, si è anche tagliato, come testimoniano grosse macchie di sangue trovate nel negozio dai carabinieri.

Allora i malviventi si sono rifatti portando via 500 euro presi dal registratore di cassa e alcune stecche di sigarette. Nella fuga però l'auto si è schiantata poco distante dalla tabaccheria e i tre sono dovuti scappare a piedi.

Oltre ai soldi e alle stecche rubate, per il proprietario del negozio c'è un altro grosso danno: risistemare saracinesca e vetrata costerà circa 5 mila euro.

r.clemente

© riproduzione riservata