Lunedì 24 Agosto 2009

I pendolari: carrozze vecchie
Ancora guasti i condizionatori

In questo mese di agosto è notevolmente peggiorata la qualità delle carrozze del treno regionale 10616 della linea Milano-Brescia, con fermate a Romano alle 7,22, a Treviglio alle 7,36 e arrivo a Milano Centrale alle 8.

La critica è del Comitato pendolari di Romano-Rovato-Chiari che ha inviato la sua protesta a Regione e Trenitalia. «Sono carrozze con almeno 30 anni, sporche, da rottamare - ha scritto il comitato -. Senza aria condizionata; è sconsigliato salire con abiti chiari per non dover andare subito in lavanderia. Si tratta di carrozze che non hanno fatto la guerra, ma quasi».

Trenitalia ha chiesto scusa e pazienza. Ci sono problemi sui treni della linea S5 Varese-Passante-Pioltello, gestita dal consorzio Trenitalia-Ferrovie Nord-Atm e dove sono stati messi i nuovi treni Tsr. Sulle altre tratte finiscono le peggiori carrozze che ci sono in circolazione. Tra l'altro sono della linea S5 i treni che dal prossimo dicembre dovranno garantire nelle ore di punta il servizio comprensoriale Treviglio-Milano Passante mentre il servizio ordinario sarà svolto dai treni della linea S6 Novara-Milano Passante, capolinea a Treviglio.

«Non riusciamo a capire perché i treni più vecchi, sporchi e malandati debbano finire sulla Milano-Brescia e i nostri decenti, pochi, debbano andare a sostituire quelli della linea S5 che, in teoria, dovrebbe disporre dei treni più nuovi e moderni di tutta la Lombardia - dicono dal comitato -. Non è che il nostro abbonamento costa meno di quello della linea S5».

Da alcuni anni la maggior parte delle carrozze a due piani è stata dirottata sulla linea S5 e alla Milano-Brescia sono rimaste le carrozze che hanno come minimo 20-30 anni, con tutti i problemi di comfort e pulizia. La linea S5 Varese-Gallarate-Milano Passante-Pioltello è secondo le statistiche della Regione la più affollata di viaggiatori, oltre 40 mila al giorno, mentre la Milano-Brescia che attraversa tutta la Bassa è la terza con oltre 22 mila viaggiatori al giorno.

I problemi quindi continuano e tra il degrado e la sporcizia, resta il grosso disagio degli impianti di condizionamento non funzionanti. leggi la testimonianza del lettore ed esprimi la tua opinione.

r.clemente

© riproduzione riservata