Lunedì 24 Agosto 2009

Treviglio, travolto in bicicletta
Operato, resta grave il 12enne

È sempre ricoverato in gravissime condizioni, nel reparto di Neurochirurgia degli Ospedali Riuniti di Bergamo, il ragazzino di 12 anni investito lunedì sera a Treviglio da un’auto mentre in sella alla propria mountain bike stava facendo ritorno a casa. Il quadro clinico di Daniele R. è considerato ancora critico dai medici, anche dopo il delicato intervento chirurgico al quale il giovane è stato sottoposto nella notte di lunedì per ridurre il vasto ematoma al cervello, riportato nell’impatto con l’auto investitrice e contro lo spigolo di un’aiuola spartitraffico.

A rendere ancor più preoccupante la situazione del paziente è il forte trauma toracico subito nell’incidente: i medici mantengono riservata la prognosi e attendono il decorso post operatorio prima di sbilanciarsi sugli eventuali tempi di recupero.

Il dodicenne trevigliese è stato vittima di un investimento accaduto lunedì sera alle 20,40, all’incrocio semaforico della circonvallazione esterna Nord di Treviglio, tra le vie Col di Lana (il tratto della ex statale 11), Pontirolo e Cavallotti. Proprio da quest’ultima strada, stando alla ricostruzione dei carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Treviglio, sembra che il ragazzino stesse giungendo con la bici per attraversare la ex statale e quindi portarsi in via dei Cappuccini, dove abita. Per cause ancora da accertare, il dodicenne è stato travolto da una Volkswagen Polo guidata da un ventunenne milanese di Cassano d’Adda che viaggiava con la sua fidanzata. Dopo l’urto, Daniele R. è stato scaraventato a cinque metri di distanza sbattendo violentemente la testa contro lo spigolo di un’aiuola, perdendo immediatamente conoscenza.

a.ceresoli

© riproduzione riservata