Venerdì 04 Settembre 2009

Nuova influenza, quasi 7 milioni
il danno per le imprese orobiche

L'influenza «A» costerà alle aziende orobiche 6,6 milioni di euro in un solo mese. A stimare il danno dovuto alle assenze per malattia ipotizzabili tra metà dicembre e metà gennaio è la Camera di Commercio di Milano. Il calcolo è effettuato sulla base degli occupati che potrebbero essere costretti a letto, tra imprenditori e lavoratori, per una media di tre giorni di convalescenza a testa, ed esclude il costo del week end.

Se inciderà come previsto, il picco natalizio (tra metà dicembre e metà gennaio) costerà alle imprese lombarde 61 milioni di euro, che salgono a trecento se si estende il calcolo a tutte le aziende nazionali. Nella classifica delle province lombarde che verrebbero più colpite, Bergamo, con i suoi 6,6 milioni di euro, si piazza al terzo posto dopo Milano (prima in Italia con i suoi 25,5 milioni) e Brescia (7,4 milioni).

A livello nazionale, Bergamo sarebbe settima in questa classifica degli «influenzati», precedendo anche province come Bologna e Firenze.

f.morandi

© riproduzione riservata