Sotto il Monte, la Pro Loco
si ricostituisce e pensa al futuro

Sotto il Monte, la Pro Loco si ricostituisce e pensa al futuro

Nuovi volti e nuove energie per ricostituire la Pro Loco di Sotto il Monte. L'idea è di Bruno Chiappa, commerciante del paese, dove svolge l'attività di parrucchiere, che per 10 anni aveva già fatto parte della vecchia Pro loco, salvo darne le dimissioni nel 2007: «Le cose non funzionavano più - racconta -. Non venivano più organizzate iniziative. Un anno dopo la Pro loco è stata messa in liquidazione e ora la voglio ricostituire con il sostegno di un gruppo di quindici persone nuove che mi hanno già dato la propria disponibilità. Siamo solo in attesa che l'amministrazione convochi l'assemblea pubblica per l'atto di costituzione ufficiale in modo da poter programmare le iniziative per la prossima primavera».

Convocazione che dovrebbe arrivare a breve, probabilmente già nelle prossime settimane come fa sapere il sindaco Eugenio Bolognini: «Sotto il Monte è un paese turistico ed è giusto che abbia la sua Pro loco. Nel frattempo noi abbiamo sopperito alla mancanza dell'associazione introducendo l'assessorato al Turismo».

Fondata nel 1998 con lo scopo di rilanciare l'immagine del paese in vista degli eventi per la beatificazione di Papa Giovanni XXIII, la vecchia Pro loco, che aveva anche sfiorato i 200 iscritti, è stata messa ufficialmente in liquidazione il 22 dicembre 2008. È rimasto comunque aperto l'ufficio Iat di informazione e accoglienza turistica. A farsene carico dall?ottobre 2008 è stata l'associazione socioculturale PromoIsola: «In alternativa lo sportello avrebbe dovuto chiudere - interviene il presidente Sivano Ravasio -. È stata la soluzione più naturale visto che noi siamo l'ente capofila del "Sistema turistico Bergamo, Isola e Pianura"». L'ufficio ora ha assunto la denominazione di «Iat Sotto il Monte Giovanni XXIII Isola» proprio a significare che è un punto di riferimento per tutto il territorio».

La nuova Pro Loco, sulla base di accordi già presi tra Comune e PromoIsola, potrà ancora disporre dei locali dell'Ufficio Iat di via IV novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA