Uccise l'ex fidanzato a Sabbio
Nove anni e 4 mesi a romena

Uccise l'ex fidanzato a Sabbio Nove anni e 4 mesi a romena

Mirela Popovici, la romena che il 12 marzo 2009 uccise a Sabbio di Dalmine Laurentiu Florin Sava, il ventitreenne ex fidanzato, suo connazionale, è stata condannata a 9 anni e 4 mesi di reclusione: alla ventitreenne, giudicata con rito abbreviato dal gup Bianca Maria Bianchi, sono state concesse le attenuanti generiche e della provocazione.

Il 12 marzo 2009 Sava era tornato a Sabbio di Dalmine dalla sua ex fidanzata e l'aveva minacciata per obbligarla a riprendere la loro relazione: lei, spaventata, gli aveva sfilato la pistola dalla tasca del giubbotto e gli aveva sparato. Un colpo solo, all'altezza del collo, era stato fatale al giovane, arrestato una settimana prima per aver rubato in casa della ragazza e aver tentato di estorcerle del denaro: il giovane era stato scarcerato due giorni dopo con il divieto di tornare nella Bergamasca.

La ragazza, dopo l'omicidio, era corsa alla caserma dei carabinieri di Dalmine e si era costituita I militari erano andati nell'appartamento e avevano trovato il giovane agonizzante, con addosso solo i pantaloni del pigiama: avevano chiamato il 118, ma ogni tentativo di rianimarlo era stato vano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA