Lunedì 21 Settembre 2009

Limiti assurdi e cartelli mal posti
Segnalali al sito de «L'Eco»

Nei prossimi giorni su L’Eco di Bergamo continuerà il viaggio per la provincia alla ricerca dei limiti di velocità mal posizionati e assurdi. Da Albano Sant’Alessandro a Chiuduno, da Zingonia a Dalmine, Stezzano, Treviglio, in mezzo al dilagare delle grandi rotonde, abbondano segnali inutili, raccomandazioni per lavori in corso che sono terminati, indicazioni contraddittorie.

Ma è soprattutto all’inizio della Valle Seriana, sulla nuovissima Statale 671 che i limiti (50 all’ora) non si spiegano, e non vengono osservati praticamente mai. Paradossalmente, a volte nelle zone urbane o in galleria è concesso andare più veloci.

E qualche cartello-killer che improvvisamente intima di andare a meno di 30 all'ora può addirittura creare dei problemi: se si frena improvvisamente si rischiano tamponamenti a catena. Segnalate al nostro sito le indicazioni di velocità più assurde scrivendo a redazioneweb@eco.bg.it. Il reportage continua.

a.ceresoli

© riproduzione riservata