Giovedì 24 Settembre 2009

Strade, controlli con l'etilometro
via 43 patenti in una sola notte

Strage di patenti sulle strade della Bergamasca: ben 43 sono state ritirate in una sola notte, insieme a 14 carte di circolazione. Sono le due cifre più interessanti dell'operazione Smart per la quale sono scesi in campo dalle 22 di venerdì 11 settembre alle 5 del giorno seguente uomini e mezzi dei carabinieri, della guardia di finanza, della polizia di stato e stradale, e delle varie polizie locali.

L’operazione «Smart» ha coinvolto 38 pattuglie, impegnate nei centri abitati soprattutto per prevenire e reprimere la guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. I controlli hanno interessato anche gli esercizi pubblici e monitorato i punti ritenuti a rischio per lo spaccio di droghe e lo sfruttamento della prostituzione.

L’operazione era stata predisposta dal prefetto di Bergamo e messa in atto nel territorio della Bassa Bergamasca compreso tra le province di Milano, Cremona e Brescia, in pratica nella zona attraversata da importanti strade di collegamento tra diciotto comuni. I risultati sono stati illustrati oggi nella sala consiliare del Comune di Treviglio.

Ventitre controlli di attività commerciali, accertate 34 sanzioni amministrative, controllati 1092 veicoli e 1647 persone, trovati 44 guidatori in stato di ebbrezza e 2 sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Ritirate 43 patenti e 14 carte di circolazione: 27 le persone denunciate e 163 le sanzioni per violazione al codice della strada, 25 delle quali per superamento dei limiti di velocità.

Il prefetto Camillo Andreana ha sottolineato l’aspetto organizzativo, che ha coinvolto tutte le forze di polizia capaci di lavorare insieme con la propria specificità. «È stata confermata grande attenzione verso il territorio e ogni forza coinvolta è stata capace di mettere i propri tasselli per completare un lavoro ottimale».

r.clemente

© riproduzione riservata