Lunedì 05 Ottobre 2009

Diesel Euro 2: per circolare
basta la ricevuta del filtro

Sembra incredibile ma è vero. Per poter continuare a circolare con la vostra vecchia auto diesel Euro 2 basta l’atto d’acquisto di un filtro antiparticolato. Non serve neppure farlo montare. Quindi se i proprietari di mezzi diesel Euro 2 – per i quali è stato esteso il divieto regionale di circolazione a partire dal prossimo 15 ottobre – vogliono evitare di essere multati, basterà che mostrino agli agenti incaricati dei controlli la ricevuta d’acquisto del filtro che «ecologizza» anche i loro motori.

Poco importa se, in realtà, dal tubo di scappamento continueranno ad uscire i fumi inquinanti, l’atto d’acquisto del Fap copre tutto. L’eventualità è prevista proprio dalla Regione Lombardia. Lo ha spiegato l’assessore alla Qualità dell’ambiente Massimo Ponzoni e lo ha ribadito nei giorni scorsi una nota di Lombardia Notizie, proprio in seguito ad un articolo del nostro giornale che parlava di «beffa» a proposito delle disposizioni sui filtri antiparticolato.

«Non c’è nessuna proroga al divieto di circolazione dei veicoli diesel Euro 2» ha detto il primo ottobre, l’assessore Ponzoni. E ha precisato, a proposito del Fap: «Sappiamo che in molti l’hanno richiesto, anche in questi ultimi giorni, e che molte officine hanno difficoltà a procurarsi e montare in tempo tutti i dispositivi richiesti. Per questo motivo e vista la particolare situazione economica, basterà che i conducenti tengano a bordo e possano mostrare agli agenti incaricati dei controlli l’atto di acquisto del Fap e non correranno il rischio di sanzioni».

Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 5 ottobre

r.clemente

© riproduzione riservata