Venerdì 09 Ottobre 2009

Dal 13 dicembre ogni mezz'ora
un treno per Treviglio e Milano

Da 16 a 48 corse: è la bozza dell’orario del servizio tra Bergamo e Treviglio centrale che dovrebbe entrare in vigore dal 13 dicembre. Il condizionale non riguarda tanto l’evento in sé e per sé (che ci sarà) quanto la definizione al minuto del cadenzamento.

I tecnici della Regione e della neonata società mista tra Trenitalia e Le Nord sono al lavoro per limare gli ultimi dettagli e verificare la sua integrazione con l’orario del servizio tra Bergamo e Milano. La bozza prevede un treno ogni mezz’ora nelle ore di punta e ogni ora in quelle di morbida dal lunedì al venerdì. Nei festivi ci sarà un cadenzamento orario.

La parola chiave è appunto «cadenzamento», ovvero il passaggio (sulla carta, quindi salvo complicazioni) di un treno in ogni stazione sempre a un determinato minuto, così da rendere più facile l’utilizzo del mezzo, anche semplicemente da un punto di vista mnemonico.

Prendendo come ipotesi lo schema attualmente allo studio, le corse partiranno da Bergamo sempre al minuti 51 e 21 nel caso di passaggi ogni mezz’ora, al 21 se la corsa sarà solo oraria. A Stezzano transiteranno ai minuti 55 e 25, a Levate ai 59 e 29, a Verdello ai 04 e 34, ad Arcene ai 08 e 38, a Treviglio ovest ai minuti 14 e 44 per arrivare a Treviglio centrale sempre ai 21 e 51.

Con il passaggio da 14 a 48 corse (24 per senso di marcia) il servizio tra Bergamo e Milano assumerà un assetto diverso: un servizio di carattere (quasi) metropolitano fino a Treviglio centrale insieme a collegamenti più celeri (si spera) da e per il capoluogo lombardo. A Treviglio centrale i fruitori del nuovo servizio cadenzato potranno trasbordare sui treni della linea S5 Varese-Gallarate-Passante di Milano-Pioltello mentre nelle ore di punta il servizio sarà potenziato anche dai treni della linea S6 oggi tra Novara-Passante di Milano- Rogoredo.

Tutti i dettagli su L'Eco di Bergamo del 9 ottobre

r.clemente

© riproduzione riservata