Sabato 24 Ottobre 2009

Il pestaggio dei camerieri
Un aggressore iscritto alla Lega

La conferma è arrivata da ambienti vicini ai vertici della Lega Nord: almeno uno dei 4 bergamaschi denunciati a piede libero dalla Digos - ritenuti responsabili del pestaggio di due camerieri extracomunitari lo scorso 13 settembre in un ristorante di Venezia - è tesserato del Carroccio. Sugli altri tre non ci sono notizie certe.

Tre dei presunti autori dell'aggressione abitano a Cividate al Piano: uno ha 31 anni, il secondo 33enne e il terzo 36; il quarto complice è un 48enne di Grumello del Monte, visto in paese a vantarsi dell'aggressona messa a segno a Venezia. Dovranno rispondere dell'accusa di lesioni, danneggiamento con l'aggravante delle finalità di discriminazione o di odio etnico e razziale.

I quattro bergamaschi si erano recati a Venezia, domenica 13 settembre, per prendere parte alla "Festa dei popoli padani" organizzata dalla Lega Nord. Il pestaggio è avvenuto all'interno della "Trattoria a la Bricola", nei paraggi della centrale piazza San Marco. I quattro amici, molto probabilmente sotto l'effetto di alcol, hanno messo a soqquadro il locale e hanno colpito ripetutamente con calci e pugni un cameriere albanese e un collega algerino.

Nella colluttazione l'albanese aveva riportato la frattura del setto nasale, con una prognosi di 30 giorni; meno grave l'algerino che si è ripreso nel giro di una settimana.

Su quanto successo il coordinatore del Mgp del Basso Sebino, Ivan Bellini, ha detto: "Non li conosco personalmente. Da quello che ne so io i denunciati sono quattro simpatizzanti, che non frequentano il nostro movimento".

a.ceresoli

© riproduzione riservata