Mercoledì 28 Ottobre 2009

Sabotano lo scooter di Mentasti
Nessun danno all'ex dg di Treviglio

Sabotaggio ai freni della moto di Andrea Mentasti, dal 2003 al 2007 direttore generale dell’ospedale di Treviglio, e ora alla guida del «Sant’Anna» di Como. Mentasti, 48 anni, di Varese, ha denunciato alla Digos della questura di Como che, nei giorni scorsi, ignoti avrebbero tagliato un tubo che porta l’olio ai freni del suo scooter.

Il sabotaggio sarebbe avvenuto all’interno dell’azienda ospedaliera della quale Mentasti è a capo dal gennaio 2008: la moto era posteggiata nel garage riservato alla direzione del Sant’Anna. Fortunatamente l’ex direttore generale dell’ospedale di Treviglio non ha riportato ferite per il sabotaggio: dopo aver messo in moto lo scooter, ha infatti percorso soltanto qualche decina di metri all’interno del perimetro dell’azienda ospedaliera. Giunto all’altezza di una curva, il direttore si è accorto che la moto non frenava ed è andato dritto, fermandosi poco più avanti, senza ferite né danni.

Da circa un anno Mentasti subisce minacce: nell’ottobre scorso il professionista aveva infatti ricevuto alcune lettere minatorie, seguite da telefonate anche nella sua abitazione di Varese. A febbraio di quest’anno era stata invece danneggiata la sua auto.

«Non so se si tratti di ostilità gratuita, di tentativi di intimidazione o di cos’altro ancora – ha commentato Mentasti dopo il recente sabotaggio –. L’episodio non mi lascia indifferente, ma io ho un compito da svolgere e cerco di concentrarmi sul lavoro. Non credo che le intimidazioni nascano all’interno del Sant’Anna dove, da mesi, percepisco soltanto un clima positivo, orientato alla nascita del nuovo ospedale, in costruzione alla periferia della città».

a.ceresoli

© riproduzione riservata