Mercoledì 28 Ottobre 2009

Il sindaco di Filago sulla Pedemontana:
tratto pericoloso per residenti e aziende

La sicurezza di chi utilizzerà la Pedemontana nel tratto compreso tra l'allacciamento alla Autostrada A4 e il casello di Filago - nonchè quella dei lavoratori delle aziende e dei residenti della zona - sarebbe a rischio, qualora venisse realizzato quanto attualmente prevede il progetto approvato in via definitiva. Il dubbio viene avanzato dal sindaco di Filago, Massimo Zonca, in una lettera (vedi allegato) inviata al ministero per l'Ambiente, alla Regione Lombardia, al Cipe, al ministro dell'Interno e alla Provincia di Bergamo, lettera nella quale si fa riferimento al parere del CTR Lombardia sulla tratta in questione, parere che sarebbe di «non compatibilità ambientale».

Nel documento, scrive il sindaco,viene ritenuto opportuno che sull'intero tratto indicato, a causa dell'elevato numero di "aziende a rischio di incidente rilevante" presenti, siano adottati adeguati accorgimenti progettuali e gestionali per la mitigazione degli effetti derivanti da eventuali incidenti sul tracciato stradale, ivi compresa la facilità degli interventi di soccorso tecnico e sanitario. A questo, aggiunge il sindaco, vanno aggiunte altrettante gravi interferenze.

Zonca porta a conoscenza del problema le autorità competenti "affinché nell'esaminare il progetto definitivo e nel prendere le decisioni che responsabilmente al riguardo assumerete siate compiutamente informati circa le problematiche afferenti la sicurezza degli utenti della nuova infrastruttura, dei lavoratori delle aziende interferite e dei residenti della zona".

Scarica il documento con la lettera e il parere del CTR Lombardia

a.ceresoli

© riproduzione riservata