Mercoledì 28 Ottobre 2009

Albino, scambi bus-tram
Zona protetta per i pedoni

Comune di Albino, Teb e Provincia hanno raggiunto un accordo per la realizzazione di uno spazio protetto per i pedoni che, scesi dai pullman in via Marconi, devono prendere il tram alla stazione. Il cantiere è già partito e l'intenzione del sindaco, Luca Carrara, è di inaugurare l'area il 13 dicembre.

Oggi i problemi sono evidenti soprattutto nelle ore di punta. I bus infatti si fermano sulla strada, davanti a una pensilina provvisoria, lungo una corsia di norma riservata alle auto. Ma mancano anche spazi adeguati di manovra per gli autobus.

Dalla stazione di Albino partono non solo le persone dirette a Bergamo ma anche quelle che devono fermarsi nel paesi della bassa valle. Con l'apertura delle scuole i disagi si sono moltiplicati e così la realizzazione di uno spazio protetto di interscambio bus-tranvia è diventato una priorità.

Nell'area di rimessaggio Sab sarà ricavato uno spazio per le pensiline che potrà ospitare 6-7 pullman, inoltre saranno realizzati 134 posti auto nella zona in cui parcheggiavano i mezzi Sab, con la possibilità, ancora da valutare, di spostarne l'area di posteggio per ricavare altri 100 posti.

In totale, Albino avrà 350 posti auto, di cui 250 pronti a dicembre. Numeri importanti ma ampiamente superati dalla stazione del tram di Alzano, che dispone di 880 parcheggi. Entro un paio di settimane se ne aggiungeranno altri 200 nella zona Italcementi.

A Nembro invece le infrastrutture sono in dirittura d'arrivo: i 90 spazi in carico al Comune sono finiti mentre Teb sta ultimando l'intervento ai Saletti.  

k.manenti

© riproduzione riservata