Venerdì 30 Ottobre 2009

I tempi d'attesa sono infiniti
18 mesi per una mammografia

I pazienti devono essere pazienti: i tempi di attesa per essere visitati talvolta sono biblici e il problema investe sia il Cups dei Riuniti di Bergamo, sia le altre aziende ospedaliere della Bergamasca. Il record è di un'attesa di addirittura un anno e mezzo, dal 4 maggio al 3 novembre dell'anno dopo, per una mammografia per una paziente già operata al seno e dunque a rischio, ma di parla anche di 9 mesi per una visita dermatologica, 6 per un'ecografia o una visita oculistica, 4 per chi ha problemi di reumatismi o alla prostata e 3 per una visita cardiologica.

In genere per le urgenze sono sufficienti pochi giorni e i tempi d'attesa appena ricordati sono quelli massimi, ma la situazione generale non è sicuramente ideale per chi è ammalato. Così molte persone girano per le varie aziende ospedaliere per vedere chi garantisce una visita nel minor tempo possibile e c'è chi è costretto a rivolgersi alle strutture private, una scelta dura da sopportare in tempi di crisi economica. Guarda il video del giorno in home page.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata