Venerdì 20 Ottobre 2006

A Bergamo il Forum Empower

Come iniziare a ridurre la distanza ancora esistente tra i cittadini e le istituzioni europee? È l’obiettivo di Empower, il Forum europeo della società civile che si svolgerà a Bergamo il 9 e 10 novembre: organizzato dalla Commissione europea sotto l’alto patronato del presidente della Repubblica e della presidenza del consiglio dei ministri, in collaborazione con il Comune e la Provincia di Bergamo. Al forum è prevista la partecipazione di circa 400 delegati dei 25 Stati membri e di Bulgaria e Romania, oltre che della vicepresidente della Commissione Margot Wallstrom, parlamentari europei: e ancora il ministro dell’Interno Giuliano Amato e Mario Monti, già commissario europeo e presidente dell’università Bocconi.Dalle indagini di Eurobarometro emergono due elementi: l’esigenza di una leadership europea e la richiesta di una maggiore partecipazione. I cittadini ammettono di sapere e di capire ben poco delle questioni europee, chiedono di essere informati meglio dai mezzi di comunicazione e dai rappresentanti politici da loro eletti, di avere più voce in capitolo nelle questioni europee e che la loro voce sia ascoltata. Il forum potrebbe adottare alcuni suggerimenti concreti in relazione a una serie di priorità enunciate nel «Libro bianco su una politica europea di comunicazione» redatto dalla Commissione. Il libro è scaricabile qui.I lavori si articoleranno in due sessioni plenarie (sessione di apertura e di chiusura) e 4 sessioni parallele di approfondimento dei temi della comunicazione. I lavori delle sessioni plenarie si svolgeranno al Centro Congressi di viale Papa Giovanni mentre i workshop si svolgeranno in diverse sedi di Bergamo Alta: Palazzo della Ragione, Università a Sant’Agostino, Sala di Porta Sant’Agostino, Museo Storico,Sala Piatti, Sala Curò. Per ulteriori informazioni e per visualizzare il programma dei lavori del Forum: www.empower06.eu.(20/10/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata