A Verdello tornano i ladri di rame 1.200 metri spariti e strade al buio

A Verdello tornano i ladri di rame
1.200 metri spariti e strade al buio

L’episodio nella notte tra lunedì e martedì nella zona di via Adua: lampioni spenti per diverse ore.

Erano decisamente esperti. Nel giro di pochi minuti hanno scoperchiato i tombini e sono riusciti a sfilare qualcosa come 1.200 metri di cavi di rame dell’illuminazione pubblica. È successo nella notte tra lunedì 6 e martedì 7 luglio a Verdello, nella zona di via Adua: non molto abitata, ma comunque i lampioni sono rimasti spenti per qualche ora. Nessuno ha visto niente e in zona non ci sono telecamere, ma gli autori del colpo devono essere almeno due, e pure molto abili per tagliare i cavi non in tensione. Diversamente il rischio è restare fulminati.

La polizia locale ha avviato accertamenti per risalire agli autori, ma le indagini non saranno facil i. Non è la prima volta che a Verdello succedono episodi del genere: l’ultimo caso risale al 24 ottobre 2015, quando presero il volo 300 metri di cavi dell’illuminazione pubblica nella via Falcone e Borsellino. Ancora prima, il 20 marzo 2013, i ladri erano entrati in azione nel cimitero, portando via un centinaio di porta acqua e fiori di rame. Un altro episodio a novembre 2012, quando i ladri avevano preso di mira il centro sportivo comunale impossessandosi di circa 1.600 metri di cavo elettrico in rame.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo dell’8 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA