Domenica 08 Giugno 2008

A2A, acqua calda dai rifiuti: nuova centrale, via in autunno

Entrerà in funzione con la prossima stagione termica, quindi dopo l’estate, la nuova centrale per la produzione di acqua calda da teleriscaldamento che si staterminando di costruire nell’area impianti della Bas-A2A in via Goltara. L’acqua calda servirà per riscaldare la parte ovest della città, il quartiere di Loreto, la zona delle piscine e dell’ospedale. Questa la novità principale che hanno appreso i visitatori che hanno approfittato delle “porte aperte”, in occasione del Festival dell’ambiente, per seguire le visite guidate nella zona impianti del termovalorizzatore. L’assoluto rispetto dell’ambiente è secondo i tecnici di A2A l’aspetto principale che caratterizza il termovalorizzatore di Bergamo, costruito nel 2003 in sostituzione del precedente, con tutti i migliori requisiti per l’abbattimento di fumi, odori e rumori. L’impianto serve, oltre a Bergamo, altri 23 Comuni dell’hinterland, bruciando ogni anno 60-65 mila tonnellate di combustibile derivato dai rifiuti. Dalla combustione si ricava, oltre ad acqua calda, energia elettrica che viene venduta alla rete nazionale ed è calcolato risponda al fabbisogno di circa 55 mila persone. (08/06/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata