Lunedì 02 Ottobre 2006

Accoglienza, riapre l’ex caserma Galgario

E’ stato riattivato il servizio di accoglienza notturna per persone senza dimora, italiane e immigrate, presenti stabilmente o provvisoriamente in città, che trova spazio nell’ex caserma Galgario. Il servizio è reso possibile dalla collaborazione tra Caritas Diocesana, Amministrazione comunale e Conferenza dei Sindaci della Provincia di Bergamo. L’Amministrazione comunale in particolare ha concesso alla Caritas, in comodato gratuito, parte della struttura del Galgario così da poter ospitare una trentina di persone. Lo stesso Comune insieme alla Conferenza dei Sindaci e ad un privato benefattore, hanno inoltre destinato alcune risorse economiche ad integrazione dei costi di gestione del servizio stesso. Vista l’esperienza positiva degli scorsi anni, la Caritas Diocesana Bergamasca, ha ritenuto doveroso riconfermare la propria disponibilità alla concreta gestione del progetto, tramite l’assunzione di parte delle spese e con l’attivazione dei propri servizi di ascolto, assistenza e accompagnamento delle persone avvicinate. Come negli scorsi anni, la concreta attuazione dei momenti di accoglienza notturna è affidata alla cooperativa Migrantes di Bergamo. Nei processi di accompagnamento degli ospiti, inoltre, particolare rilievo assume il momento di coordinamento dei servizi sulla grave marginalità (Sportello Unico di Coordinamento), promosso già lo scorso anno dall’ambito 1 territoriale di Bergamo. Lo Sportello aiuta a definire, laddove possibile, il più idoneo percorso di sostegno per le persone prese in carico.Per maggiori informazioni sul servizio: Caritas Diocesana Bergamasca, tel. 035.4598400.(02/10/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata