Adda, sei persone (e tre cani) messe in salvo con il gommone

Adda, sei persone (e tre cani)
messe in salvo con il gommone

Due famiglie hanno dovuto lasciare le loro abitazioni a causa dell’esondazione dell’Adda. La situazione è costantemente monitorata.

È avvenuto intorno alle 20 di sabato a Cassano d’Adda. In tutto sei persone, tra cui una bimba di un anno e mezzo, residenti al cascinello Cirino, che sono stati soccorsi e portati in salvo insieme ai loro tre cani con un gommone dei sommozzatori volontari di Treviglio.

Tutto è cominciato verso le 16,30, quando il livello del fiume, a causa delle piogge abbondanti, ha iniziato ad alzarsi pericolosamente: con il passare dei minuti l’acqua raggiunto il cascinale, distante circa 200 metri e invadendo il piano terra, dove abita la famiglia.

A Fara d’Adda invece a tarda ora sabato un centinaio di persone è stato messo in allerta: rischio di esondazione nella zona del campo sportivo per l’apertura della diga di Trezzo.

L’intervento dei soccorritori a Cassano

L’intervento dei soccorritori a Cassano
(Foto by Luca Cesni)

I volontari del gruppo sommozzatori Treviglio hanno tenuto sotto controllo il misuratore del livello d’acqua che ha toccato quota 1,95, cioè 55 centimetri sotto la tacca che segna il punto di esondazione.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 16 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA