Mercoledì 27 Dicembre 2006

Aggredito e derubato dell’auto sotto casa

Un libero professionista quarantatreenne di Romano è stato aggredito sotto casa nella serata di Santo Stefano: tre individui lo hanno tramortito con una bastonata e poi gli hanno rubato la Mercedes Coupé Clk, acquistata un anno fa e del valore di 53 mila euro. L’auto è stata abbandonata poco dopo dagli stessi ladri, a Levate, messa fuori uso dall’efficace funzionamento del sistema d’allarme satellitare. L’uomo rapinato stava rientrando a casa, in via Marconi, verso la mezzanotte. È sceso dall’auto per aprire il cancello e mentre stava tornando in auto è stato aggredito da tre persone che lo hanno colpito alla testa e alle spalle con un bastone, poi sono salite sull’auto e sono partite a tutta velocità, mentre la vittima era a terra. Una vicina di casa, richiamata dai rumori, si è affacciata alla finestra e ha visto la scena, poi è scesa in strada per soccorrere l’uomo e dare l’allarme. Sul posto è arrivata una pattuglia dei carabinieri di Romano che, contattando la centrale operativa, hanno messo in funzione il sistema d’allarme satellitare dell’auto. I malviventi a bordo della Mercedes hanno avuto il tempo di raggiungere Martinengo e poi Ghisalba, per imboccare la strada provinciale Francesca e portarsi in direzione di Dalmine. A Levate si sono fermati a un distributore di benzina per fare rifornimento ma a quel punto il sistema d’allarme ha bloccato il motore della Mercedes, costringendo i rapinatori a fuggire a piedi.(27/12/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata