Al lavoro in una Rsa di Predore Muore infermiera di 55 anni
Lidia Liotta, la foto è tratta dal sito www.corrieredisciacca.it

Al lavoro in una Rsa di Predore
Muore infermiera di 55 anni

Un’infermiera che lavorava a Predore è morta in ospedale, nel Bresciano. Era orginaria di Sciacca.

«Si chiamava Lidia Liotta, e aveva 55 anni. Lidia, saccense, ma residente in provincia di Bergamo, faceva l’infermiera una casa per anziani. È deceduta oggi dopo essere stata contagiata da Covid-19. Lascia il marito, dipendente del comune di Villongo, e una figlia di 20 anni». Lo annuncia con cordoglio il Corriere di Sciacca, sul sito corrieredisciacca.it.

Lidia lavorava in una Rsa di Predore. La donna di è ammalata ed è stata ricoverata d’urgenza all’ospedale di Ome, nel Bresciano: «La sua situazione è di ora in ora peggiorata, con gravi conseguenze polmonari ma anche ad altri organi, che hanno costretto i medici a sottoporla anche a dialisi». La donna è morta nella giornata di giovedì 16 aprile. «Stava lottando con tutte le sue forze» hanno raccontato i familiari.

La donna lascia il marito, dipendente del comune di Villongo, anche lui siciliano, ed una figlia di 20 anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA