Sabato 17 Luglio 2010

Albano, in due armati di pistola
rapinano l'azienda di slot machine

Due malviventi armati di pistola hanno messo a segno una rapina ieri mattina in un'azienda di Albano Sant'Alessandro. Nel mirino dei rapinatori, poi fuggiti a bordo di uno scooter, è finita la «Tokens Srl», un'azienda leader nell'attività di gestione, noleggio e assistenza di slot machine e apparecchi di intrattenimento.

Il bottino, non ancora quantificato con precisione, sarebbe di qualche decina di migliaia di euro. L'azienda, la cui sede principale è a Costa Volpino, ha una sede distaccata ad Albano Sant'Alessandro, in via Tonale, dove nella mattinata di ieri hanno fatto irruzione due sconosciuti con le armi in pugno e con i volti coperti da caschi da motociclista.

I due, secondo una prima ricostruzione, avrebbero minacciato il personale con le pistole, facendosi consegnare le banconote e le monete che erano arrivate da sale giochi, bar, tabaccherie, ricevitorie e sale scommesse in attesa di essere trasferite. Gli operatori della ditta, di fronte alla minaccia dei due aggressori armati, non hanno potuto opporre resistenza: i banditi, dunque, hanno preso il denaro e sono scappati a bordo di uno scooter in direzione di Seriate.

Durante il raid i rapinatori sarebbero stati sentiti parlare in italiano, ma con un accento straniero, non si sa se autentico o simulato appositamente per depistare le indagini. Subito dopo la fuga dei malviventi dalla ditta hanno chiesto aiuto alle forze dell'ordine. Il 112 dei carabinieri di Bergamo ha immediatamente diramato le ricerche dello scooter a tutte le pattuglie in servizio sul territorio e ha inviato ad Albano un equipaggio dell'Arma di Seriate per compiere gli accertamenti del caso. Lo scooter è stato trovato poco dopo, abbandonato nella zona di Pedrengo, ed è risultato rubato.

a.ceresoli

© riproduzione riservata