Lunedì 16 Giugno 2014

Alfano: «Successo che dedichiamo ai familiari delle vittime»

Il ministro Angelino Alfano

«L’Italia è un Paese dove chi uccide e chi delinque viene arrestato e finisce in galera. Può passare del tempo o può finirci subito. Ma questo è il destino che attende i criminali. Oggi, due successi che dedichiamo ai familiari delle vittime e agli italiani onesti». È quanto si legge in una nota del ministro dell’Interno Angelino Alfano sugli arresti di lunedì 16 giugno: l’uomo fermato per l’uccisione della moglie e dei figli e l’assassino di Yara.

© riproduzione riservata