Alla Provincia in arrivo 30 milioni Presto per dire «default scongiurato»

Alla Provincia in arrivo 30 milioni
Presto per dire «default scongiurato»

Il provvedimento sul enti locali - in discussione da lunedì - garantirà per la Provincia di Bergamo benefici per quasi 30 milioni di euro.

Una boccata d’ossigeno per Via Tasso: la situazione era diventata davvero insostenibile. Antonio Misiani, parlamentare Pd e relatore alla Camera del provvedimento, non nasconde la speranza che, a partire dalla legge di stabilità di cui si parlerà a settembre, «si esca da anni di manovre dettate da situazioni di emergenza, per riuscire a fare un’operazione di sistema, che dia certezze agli amministratori locali».

I 30 milioni in arrivo per la Provincia sono calcolati includendo varie voci tra cui la riduzione delle sanzioni per lo sforamento del patto di stabilità, la possibilità di

rinegoziare i mutui e di usare a preventivo parte dell’avanzo (anche se Via Tasso su questo punto chiedeva di più), i fondi stanziati per l’assistenza ai disabili sensoriali e l’aumento delle risorse per i centri per l’impiego.

Ancora è presto per dire se tutto questo basterà a evitare il default della Provincia di Bergamo: solo per l’accumularsi di manovre varie, l’ente quest’anno ha avuto un taglio di 37 milioni, e al momento è a caccia ancora di 2-3 milioni per raggiungere il sospirato pareggio.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 3 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA