«Altri 150 immigrati diretti in Lombardia Il Governo venga da noi a spiegare»

«Altri 150 immigrati diretti in Lombardia
Il Governo venga da noi a spiegare»

«Siamo ormai al teatro dell’assurdo. Veniamo a sapere dai lanci d’agenzia che altri 150 immigrati, da poche ore sbarcati a Catania, saranno trasferiti in Lombardia».

Così l’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia, Simona Bordonali. «La nostra - dice - è la regione che ha già ospitato il 10% dei clandestini arrivati in questi due anni».

«Il governo italiano - aggiunge - non fa più nemmeno finta di difendere gli interessi dei lombardi e degli italiani. Le scelte politiche in materia di immigrazione stanno portando a un disastro senza precedenti nella storia. Nella stragrande maggioranza dei casi coloro che

I profughi sbarcati a Catania

I profughi sbarcati a Catania
(Foto by Ansa)

sbarcano vengono poi riconosciuti come clandestini, ma nel frattempo, per circa un anno e mezzo, i cittadini italiani pagano a tutti vitto e alloggio in hotel».

«Con un’Europa che ci prende per il naso e che continua a ribadire di non volersi accollare il problema dell’immigrazione, la situazione viene gestita nel peggiore dei modi. Mi piacerebbe vedere i rappresentanti del governo nelle piazze lombarde per spiegare questo ennesimo affronto», prosegue la Bordonali.

«A questo punto - conclude l’assessore - mi auguro solo che i prefetti lombardi abbiano il coraggio di disobbedire a queste assurde imposizioni romane e che si rifiutino di sistemare in hotel altre 150 persone».


© RIPRODUZIONE RISERVATA