«Assaltata ambulanza di Bergamo» Black bloc, la bufala corre  online

«Assaltata ambulanza di Bergamo»
Black bloc, la bufala corre online

Dopo gli scontri dei black bloc a Milano sui social network è comparso un messaggio di sedicenti volontari bergamaschi della Croce Rossa di Bergamo: «La nostra ambulanza distrutta». La notizia è rimbalzata tra Twitter, Facebook e notiziari, ma è risultata falsa: «Siamo stupiti - spiega la presidente della Cri di Bergamo - nessuno dei nostri mezzi era nell’area degli scontri».

«Siamo volontari della Cri di Bergamo - si legge nel post - eravamo a Milano per servizio, ci hanno distrutto l’ambulanza e rubato tutto. Perché tutto questo?».

Il post ha iniziato a rimbalzare sui social network, da Twitter a Facebook e viceversa, e la «notizia» è stata ripresa anche da alcuni notiziari nel corso della mattinata. Ma la Cri di Bergamo, contattata in proposito, ha smentito.

La bufala

La bufala

Non è la prima volta che notizie prive di fondamento finiscono – senza alcun tipo di verifica – sui social network e vengono prese per «vere» tra condivisioni a raffica e commenti indignati, con gli interessati costretti a smentire.

«Apprendiamo con stupore e sorpresa questa notizia che è priva di fondamento e genera solo apprensione», dichiara Sabina Liebschner presidente del Comitato provinciale della Croce Rossa di Bergamo, a nome anche di tutti i volontari.

«Nessuno dei nostri mezzi si trovava nell’area degli scontri e, nessun mezzo della Croce Rossa è rimasto coinvolto, ci dispiace che qualcuno si diverta usando i social per comunicare false notizie. Manifestiamo piena solidarietà e vicinanza alle forze dell’ordine e ai cittadini milanesi rimasti coinvolti in questa barbarie urbana».


© RIPRODUZIONE RISERVATA