Ancora grave il ragazzo ferito sugli sci Si indaga sulla dinamica dello schianto

Ancora grave il ragazzo ferito sugli sci
Si indaga sulla dinamica dello schianto

Il ragazzo che si è ferito schiantandosi con gli sci contro una motoslitta è ancora ricoverato in Terapia intensiva all’ospedale di Sondalo.

Le sue condizioni restano stabili, ma gravi. I carabinieri di Bormio e Tirano vogliono vederci chiaro. Per capire come sia stato possibile che un mezzo del Corpo forestale dello Stato potesse trovarsi sulla pista Deborah Compagnoni di Santa Caterina Valfurva mentre vari sciatori la stavano percorrendo. Tra loro anche Michele, che venerdì 6 febbraio compie 16 anni e che mercoledì mattina era rimasto gravemente ferito.

Sull’episodio interviene anche Riccardo Ghilotti, comandante della Forestale di Bormio: «Sono in corso accertamenti per verificare l’esatta dinamica dell’incidente – spiega –. Appena saremo in possesso di elementi più precisi, potremo commentare quanto successo».

Secondo Massimo Fossati, presidente di Anef Lombardia, l’Associazione nazionale esercenti funivie, la motoslitta si trovava in una posizione regolare. Gli sciatori – spiega – devono dare la precedenza a questi mezzi, che sono tenuti a operare con il massimo della diligenza e a utilizzare dispositivi luminosi e acustici per segnalare la propria presenza.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 6 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA