Antegnate: fiamme, fumo e paura  S’incendiano presse alla Zucchetti

Antegnate: fiamme, fumo e paura
S’incendiano presse alla Zucchetti

Paura lunedì 3 novembre, ad Antegnate, per un incendio scoppiato nel reparto presse della Zucchetti Mario spa, azienda specializzata nello stampaggio a caldo di prodotti di metallo destinati al campo rubinetteria e valvolame.

Le fiamme, scaturite dalla fossa che raccoglie l’olio delle presse, hanno prodotto un’intensa nube di fumo nero che, in pochi istanti, si è diffusa all’interno di alcuni reparti dell’azienda costringendo all’evacuazione il personale, come previsto dal piano di emergenza: sono state una settantina le persone, fra operai e impiegati, che sono state costrette ad abbandonare il loro posto di lavoro. I vigili del fuoco di Romano e Bergamo per domare l’incendio hanno dovuto riempire la fossa di schiuma antincendio, riuscendo così a «soffocare» le fiamme che, altrimenti, sarebbero state continuamente alimentate dall’olio e quindi a produrre fumo.

Il rogo è scoppiato intorno alle 13,30. A prendere fuoco è stata inizialmente la cappa di aspirazione fumi di una pressa dove un pezzo di metallo incandescente è, molto probabilmente, venuto a contatto con dei residui di olio depositatisi al suo interno. Le fiamme in pochi istanti si sono estese per tutta la fossa lunga una trentina di metri intaccando tre presse, macchinari di grosse dimensioni.

L’incendio alla Zucchetti di Antegnate

L’incendio alla Zucchetti di Antegnate
(Foto by Luca Cesni)

Nel frattempo sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco che, dopo aver isolato l’azienda anche dall’alimentazione elettrica, hanno dato il via alle operazioni di spegnimento dell’incendio che hanno richiesto più di due ore. Al momento le tre presse intaccate dalle fiamme, del valore di centinaia di migliaia di euro, risultano fuori uso.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 4 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA