Aree bloccate tra Brebemi e ferrovia Terreni ancora non pagati: «Inaccettabile»

Aree bloccate tra Brebemi e ferrovia
Terreni ancora non pagati: «Inaccettabile»

I terreni sono da tempo inaccessibili e incoltivabili, ma gli agricoltori proprietari non hanno ancora ottenuto nemmeno un euro di risarcimento.

Si tratta delle aree interposte - 530 mila metri quadri di terreno - che, nella Bergamasca, sono chiusi fra la A35 e il tratto Treviglio-Brescia della linea ferroviaria AV/AC.

La convocazione del collegio di vigilanza del progetto di costruzione dell’autostrada Brebemi-A35 per affrontare il problema. È questa la proposta che il sindaco di Caravaggio Giuseppe Prevedini ha rivolto all’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte durante il loro recente incontro svoltosi nel municipio di Caravaggio.

L’autostrada A35 Brebemi

L’autostrada A35 Brebemi

Per ora gli indennizzi sono arrivati (e non tutti) solo per le aree pari a 2,9 milioni di metri quadri su cui l’autostrada è stata costruita. «Per quanto riguarda le aree interposte - dice Prevedini - è invece inaccettabile che non abbiano ancora ottenuto un euro a un anno dalla firma dell’accordo per il loro pagamento».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 26 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA