Arrestati con gli smartphone rubati Sei romeni condannati, tornano liberi

Arrestati con gli smartphone rubati
Sei romeni condannati, tornano liberi

Sei romeni arrestati, smartphone e computer sequestrati, assieme a vario materiale utilizzato per scasso e furti. È il bilancio di un’operazione dei carabinieri della stazione di Calolziocorte.

I sei sono stati arrestati, nel pomeriggio di venerdì 20 marzo, con l’accusa di ricettazione, nella zona di Sondrio. La pattuglia dei carabinieri stava effettuando un controllo nella zona del centro cittadino, quando ha incrociato una Opel Zafira, con a bordo i sei romeni, che sono stati così bloccati. Alla vista dei militari, il guidatore dell’auto ha accelerato la marcia, nel tentativo di far perdere le proprie tracce. Ne è scaturito un breve inseguimento con il blocco dell’auto da parte dei carabinieri e l’accompagnamento in caserma per gli accertamenti. Sabato mattina si è svolto, in tribunale a Lecco, il processo per direttissima e i sei sono stati condannati a un anno e quattro mesi di reclusione, con la sospensione della pena. La refurtiva è stata consegnata al titolare del negozio.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 22 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA