Arriva la prima ordinanza contro i botti Tolleranza zero del Consorzio dei Colli

Arriva la prima ordinanza contro i botti
Tolleranza zero del Consorzio dei Colli

Capodanno è ancora lontano, ma è già tolleranza zero contro i fuochi d’artificio esplosi sul suolo pubblico, negli otto Comuni del consorzio dei colli.

Ad Albano, Bagnatica, Brusaporto, Cenate Sotto, Cenate Sopra, Gorlago, San Paolo d’Argon e Torre de’ Roveri dal 15 dicembre fino all’11 gennaio sarà in vigore un’ordinanza ad hoc della polizia intercomunale dei Colli.

Una disposizione che punta alla sicurezza dei cittadini, degli animali e dell’ambiente nel periodo delle festività natalizie e di Capodanno. Per i trasgressori è prevista una sanzione amministrativa fino a 240 euro.

Le disposizioni principali che riguardano sia la vendita che l’acquisto: «Gli artifici messi in vendita dovranno presentare apposita etichettatura in ordine alle condizioni di sicurezza e di prevenzione per possibili infortuni, in particolare dei minori – si legge nell’ordinanza –. Inoltre è vietata la vendita di petardi o botti in prossimità di luoghi di cura, asili e scuole, piazze e in luoghi dove sono previste manifestazioni pubbliche. Gli organizzatori cureranno l’affissione di cartelli segnalanti il divieto».

L’ordinanza stabilisce regole precise anche per gli acquirenti. «Si raccomanda di procedere all’acquisto esclusivamente nelle rivendite autorizzate – rimarca l’ordinanza –, assicurandosi che riportino apposita etichettatura».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 11 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA