Atb promossa con un 7 pieno Cosa c’è da migliorare? Sondaggio

Atb promossa con un 7 pieno
Cosa c’è da migliorare? Sondaggio

L’indagine di Customer satisfaction registra un lieve miglioramento nel giudizio, comunque positivo, dell’utenza.

Sette. È il voto complessivo che Atb porta a casa dall’indagine di Customer Satisfaction realizzata da Datacontact. Il dato è in crescita dello 0,1 rispetto al 2013. Tra gli elementi ritenuti maggiormente soddisfacenti dai cittadini utilizzatori si segnalano i punteggi attribuiti all’affidabilità del servizio: in continuo incremento la copertura efficace del territorio servito (da 7,1 nel 2013 a 7,3 nel 2014), la posizione delle fermate e dei collegamenti (da 7 nel 2013 a 7.5 nel 2014); la sicurezza a bordo e alle fermate che da 6.6 nel 2013 avanza a 6.9 nel 2014.

Punteggi alti e in continuità con quelli dell’anno precedente per: il rispetto delle corse e delle fermate previste, stabile con un punteggio di 7,2, la facilità di munirsi dei biglietti e degli abbonamenti (7,3) e quella di trovare le informazioni sulla rete e gli orari (7,4).

L’indagine Atb è stata effettuata su un campione di 1100 interviste (1160 nel 2013) – telefoniche e face to face – rivolte ai clienti abbonati e occasionali del servizio di trasporto pubblico locale. La clientela, rispetto all’indagine 2013, si conferma essere fortemente consolidata: il 53,2% degli intervistati dichiara di utilizzare il servizio da più di 5 anni e il 20,9% da 1-3 anni. Dagli intervistati emerge la seguente suddivisione: il 46,2% studenti, il 21,8% lavoratori, il 19,2% pensionati ed il restante 13% si distribuisce tra le casalinghe, i disoccupati e coloro che non dichiarano la propria professione. Il target dei lavoratori è composto prevalentemente da impiegati, insegnanti e da lavoratori e operai, quest’ultimi in aumento del 3,1% rispetto al 18,7% registrato nel 2013.

Tra i motivi principali dell’utilizzo dei mezzi pubblici Atb, emerge l’esigenza di recarsi nei luoghi di studio e di lavoro (70,9%). Alla nuova domanda sulle motivazioni di scelta dei mezzi pubblici in alternativa ad altri mezzi di trasporto, il 67% degli intervistati ha risposto che la scelta dipende dalla comodità del viaggio (41%), mentre il 19,8% dalla volontà di evitare problemi di parcheggio. Le linee più frequentate da oltre la metà degli intervistati (76,1%), risultano essere la 8 (27,6), la 9 (22,6%), la 1 (25,9%).

L’indagine da quest’anno ha rilevato inoltre che la durata media del viaggio sui mezzi Atb per raggiungere la destinazione abituale è inferiore ai 30 minuti per il 74,7% degli intervistati, di questi il 27,1% sta al di sotto dei 15 minuti di percorrenza. ll 72,7% degli intervistati che dichiara di non utilizzare altri mezzi di trasporto per interscambiare con l’autobus ma raggiunge comodamente a piedi la propria fermata.

I documenti di viaggio più utilizzati sono il carnet 10 viaggi nel segmento occasionali e l’abbonamento annuale nel target abbonati. La frequenza dell’utilizzo del mezzo ATB rivela che il 67,4% degli intervistati utilizza il mezzo pubblico mediamente 6 giorni su 7: il 27,9% tutti i giorni e il 39,5% solo nei giorni feriali.

Infine, il 35,4% dichiara di conoscere la App Atb Mobile e di questi il 13,6% afferma di utilizzarla per consultare gli orari e acquistare i biglietti direttamente dal proprio smartphone. La nuova applicazione, introdotta a giugno 2014, viene valutata con un punteggio medio di 7,3.


© RIPRODUZIONE RISERVATA